Cartore - Lago della Duchessa

DESCRIZIONE ITINERARIO ITINERARIO NUMERO 5
Nome temporaneo Itinerario numero 5
Utenti Escursionisti
Livello di difficoltà Medio
Percorso Cartore - Vallone della Cesa - le Caparnie - Lago della Duchessa - Vallone del Cieco - Val di Fua - Cartore
Sentieri CAI corrispondenti 2C, 2BC, 2B
Tempo di percorrenza 5 ore
Intervallo altitudinale (m s.l.m.) da 950m. a 1802m.
Profilo altimetrico Profilo altimetrico e dati tecnici
Note La parte dell'itinerario che va dal Lago della Duchessa a Cartore passando per il Vallone del Cieco e la Val di Fua coincide con il SENTIERO NATURA N. 2 della Riserva.
AutoriAutori

Descrizione e Habitat
L'itinerario risale il Vallone della Cesa lungo il fondovalle, arriva a circa 1750 m e da qui spiana fino al Lago della Duchessa (1788 m). Dal Lago si torna indietro rimanendo più o meno in quota fino all'imbocco del Vallone del Cieco, quindi si inizia a scendere e si percorrono tutto il Vallone del Cieco e la Val di Fua Infine si arriva a Cartore , dove ci si ricongiunge con il punto di partenza.
A Cartore , poco dopo la fontana, si può ammirare un esemplare monumentale di cerro (Quercus cerris).
Nella parte bassa dell'itinerario sono presenti nuclei di arbusteti a ginepro comune (Juniperus communi) frammisti al querceto misto, che poco più in alto lascia il posto all'orno-ostrieto (bosco misto a Fraxinus ornus e Ostrya carpinifolia). Sulle rupi che sovrastano la profonda valle sono presenti lembi di lecceta. Ancora più in alto l'orno-ostrieto lascia il posto alla faggeta mista. In prossimità della località detta Pietra Grossa, riconoscibile per un grosso macigno al centro della radura, sono presenti alcuni faggi e alcuni aceri monumentali. Lasciata la faggeta si attraversa un arbusteto molto rado con ginepro nano (Juniperus nana).
Gli stazzi delle Caparnie sono circondati da vegetazione nitrofila, ossia costituita da specie che vivono su suoli ricchi di nitrati, quali sono quelli ove sostano le mandrie e le greggi.
Poco dopo gli stazzi delle Caparnie si entra nella conca glaciale al cui interno è situato il Lago della Duchessa . I versanti che circondano la conca sono coperti da brecciai colonizzati dalla graminacea Festuca dimorpha e da altre specie erbacee capaci di crescere su detriti mobili. La conca è invece occupata da prati-pascoli secondari.
Dal Lago si torna indietro dirigendosi verso il Vallone del Cieco. La parte alta di questa valle è occupata dalla faggeta. Scendendo verso il basso lungo la Val di Fua la faggeta è gradualmente sostituita dall'orno-ostrieto, mentre sulle rupi rocciose che sovrastano la valle sono presenti nuclei di lecceta. L'orno-ostrieto ospita alcuni esemplari di tiglio (Tilia platyphyllos), acero opalo (Acer gr. opalus) e carpino bianco (Carpinus betulus).

NOTE:
La linea riportata sulla mappa qui sotto, è a corredo della descrizione dell'itinerario fornita sopra, indicando semplicemente le zone ed i luoghi attraversati dal percorso dell'itinerario. Per contentre le curve di livello (isoipse) cliccare sul pulsante "Mappa" in alto a destra del riquadro sotto e spuntare in seguito "Rilievo".
ATTENDERE IL CARICAMENTO DELLA PAGINA!..

Se il vostro browser non content la mappa, le cause potrebbero essere le seguenti:

1) il browser non supporta le Google Maps;
2) javascript è disattivato.

Your browser doesn't support Google Maps or Javascript is turned off.

Legenda mappa: A) Cartore(944m slm); B) Valle della Cesa; C) Le Caparnie (dove confluiscono i sentieri CAI 2B (480) ex 2C e 481 (Cartore, Valle della Cesa, Pratone san Leonardo, Val di Fua), ; D) Lago della Duchessa (1788m slm); E) Vallone del Cieco; F) Val di Fua; G) Pratone San Leonardo (1550m slm).

Facendo click su "Applica" visualizza (se spuntato) o nasconde (se non spuntato) il confine della riserva

Condividi: Condividi